assistenzafree.com

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Guide Windows xp Proteggere il disco rigido

Proteggere il disco rigido

E-mail Stampa PDF

(lunga vita al disco e ai nostri file!!!)

Image


Scansionare il disco rigido è da sempre una condizione richiesta per salvaguardare i nostri dati e il sistema. Spesse volte viene sottovalutata tutta la procedura di manutenzione del disco, trascurandone l'importanza, meravigliandosi dopo di aver un disco rotto o di esser costretti a formattare.

In questo tuturial voglio soffermarmi sul disco rigido e ScanDisk analizzando cosa e come va fatto, ne abbiamo già parlato nella precedente guida di quanto sia importante la manutenzione, ora svilupperemo passo passo come eseguire correttamente questa parte.
Prima di iniziare è importante comprendere alcune nozioni sui dischi rigidi;
  • Mediamente un disco di buona qualità ha una durata di 3-4 anni
  • Il disco è sensibile agli urti quindi evitiamo colpi /botte al case
  • Il disco rigido è sensibile agli sbalzi di corrente (comprare un ups è una buona cosa)
  • Non comprare dischi che costano poco: spesso sono di bassa qualità tipo i Maxtor.
  • Alcune marche consigliate sono: Westerndigital, Segate barracuda, samsung
  • Un disco capiente non è sinonimo di qualità.
  • Il disco è sensibile alla temperatura quindi raffreddiamolo per bene con una bella ventola ed evitiamo di installare 2-3 dischi appiccicati, compriamo magari un box esterno così da non aver problemi di raffreddamento.
  • La temperatura ideale per un disco si aggira intorno ai 30-40 gradi centigradi.

Come abbiamo già intuito il disco è un componente abbastanza delicato e sensibile quindi trattiamolo di conseguenza. Vediamo passo passo come eseguire lo ScanDisk.

Entriamo nelle risorse del computer cliccando l'icona sul desktop o da Start
ImageImage


Selezioniamo le unità disco o partizioni.
Image


Iniziamo dalla principale dove risiede il sistema che di solito è C:
Con il tasto destro del mouse clicchiamo per accedere alle proprietà
Image


Comparirà una finestra con tutte le opzione del disco, portiamoci sulla scheda “Strumenti” e clicchiamo il pulsante “ Esegui ScanDisk...” ImageImage


Prima di confermare l'avvio, spuntiamo tutte e due le opzioni, in modo da rendere approfondita la nostra scansione.
Image
clicca per ingrandire

ATTENZIONE

L'opzione numero 1 Correggi automaticamente gli errori del file system si può prenotare ed eseguire al prossimo riavvio in quanto i file system sono già caricati. L'opzione 2 invece possiamo attivarla tranquillamente su tutte i dischi e partizioni.

Controindicazioni opzione 1
Usare questa opzione soltanto nei dischi primari ovvero dove risiede il sistema (dove ce la cartella windows per capirci) e non su altre partizioni o dischi tenuti come secondari. Semplicemente perché è un operazione inutile e in alcuni casi dannosa.

Lo ScanDisk effettuerà 4 fasi in ogni area del disco cercando cluster (aree del disco) dove sono presenti errori e tenterà di ripararle. Scrivo “tenterà” volutamente perché in alcuni casi sarà necessario ripassare più volte.

Le cose da non fare durante la scansione:

  • Interrompere la scansione: molto pericoloso per l'integrità dei nostri dati.
  • Usare il computer mentre stiamo scansionando non è una buona idea
  • Evitare i blackout : non accendere altri apparecchi con elevata richiesta di energia tipo Lavatrice e lavastoviglie.


Ora che vi ho illustrato tutte le indicazioni possiamo avviare la scansione con OK. Mi raccomando non limitatevi a leggere... Seguite i consigli e non vi troverete mai male parola di assitenzafree!

Fine della scansione

Bene a questo punto se tutto è andato bene procediamo riavviando il computer , ricordate che abbiamo prenotato la scansione del file system? SI?! OK!

Dopo poco ci comparirà una schermata simile. Non toccate niente e lasciate lavorare il computer anche qui ci sono delle fasi al termine verrà caricato windows.
Image


Ripetiamo lo ScanDisk per le altre partizioni e/o dischi.
Tenendo sempre presente di spuntare solo l'opzione numero 2 come descritto sopra.

Trucchi per velocizzare lo ScanDisk

Vi sarete sicuramente accorti che lo ScanDisk è un operazione abbastanza lenta,tanto quanto è la capacità del vostro disco(in GB), quindi se abbiamo un disco piccolo la velocità sarà maggiore.

Il primo trucco sicuramente è quello di ridistribuire e partizionare il disco in modo intelligente ad esempio: se abbiamo un disco da 40 GB potremo fare 3 partizioni

[Prima] 5GB (consiglio di non scendere sotto i 5 GB)
[Seconda] 10GB
[Terza] 25 GB

Dove nella prima caricheremo il sistema, nella seconda caricheremo i nostri programmi e nella terza i file di grosse dimensioni o i giochi. Ovviamente ogni qualvolta installerete un programma bisognerà ricordarsi di questa suddivisione.

Farlo spesso
Più di frequente scansioneremo il disco e meno aree saranno danneggiate quindi lo ScanDisk lavorerà di meno e terminerà prima.

Deframmentare il sistema
E' senz'altro un altro modo per velocizzare lo ScanDisk in quanto i file saranno perfettamente deframmentati (ordinati) nella parte più veloce del disco.

Conclusioni:
Facendo spesso manutenzione e possedendo un disco di qualità si può garantire lunga vita al nostro disco, ma teniamo sempre presente che il disco si può rompere e non esistono dischi così di qualità da durare in eterno, quindi dopo 2-3 anni facciamo backup sempre più frequenti e cominciamo a pensare di acquistare un nuovo disco.
Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Febbraio 2010 07:56